PRESS

F A B I O M I L A N I

Note critiche

FABIO MILANI. Percorsi di viaggio

recensione critica a cura della D.ssa Marisa Vescovo

 

"...I lavori pittorici di Fabio Milani ci mostrano sottovoce un'aura che brilla non su un oggetto bensì su un "segno", quasi sempre corposo, lanciato su uno sfondo "infinito", così da conquistare la consistenza di cosa, un fatto che ci rivela quel segno come frammento di linguaggio, ma anche come frammento di realtà immaginata, che la materia fluida, o in arioso rilievo, muta in energia cromatica e luministica. Una materia che oscillando tra il proprio peso e il proprio impulso di velocità, cerca l'incontro con l'Altrove...." (leggi tutto)

 

 

"...attraverso la semplicità della bicromia e l’onnipresenza dell’argento il non colore) Fabio Milani si applica a non precipitare nel largo malinteso di confondere la semplificazione con la banalizzazione. L’arte di Milani ha l’obiettivo di far uscire lo spettatore dal quotidiano inoltrandolo in uno spazio dove, se fortunato, potrà rinvenire suggestioni inattese sulla vita e su se stesso..." (leggi tutto)

 

D.ssa Anna Soricaro – Critico d’arte e curatrice.

 

ESPLOSIONI MATERICHE E CONTENZIONI DEL COLORE

Recensione critica

A cura di Sabrina Falzone

 

Lungi da un diligente accademismo, le nuove strade dell’indagine contemporanea intraprese da Fabio Milani conducono l’artista pavese sul terreno sconfinato della pittura sperimentale non figurativa.

Con l’ausilio dei nuovi materiali sintetici e delle più moderne tecniche esecutive, l’Autore si orienta ad una comunicazione dialettica dell’opera d’arte, dove l’antitesi diviene il principio-base di qualsiasi elaborazione pittorica.

Attraverso le scelte cromatiche e le applicazioni materiche, Fabio Milani si sofferma sull’universo bipolare che caratterizza la sua personalità artistica, in particolare sviluppa i concetti di addizione-sottrazione visiva, assenza-presenza, luce-ombra, come proiezioni complementari della manifestazione dell’esistenza... (leggi tutto)